UNIMIB

 ita eng

BIOSTATISTICA E STATISTICA SPERIMENTALE
Informazioni di dettaglio relative al corso di studio selezionato.
Informazioni sul corso di studio
Classe:Classe delle lauree magistrali in Scienze statistiche 
Ordinamento:[F8201B-10] - BIOSTATISTICA E STATISTICA SPERIMENTALE  
Crediti:120  
Anno Attivazione:2008  
Tipo di corso:Corso di Laurea Magistrale  
Titolo di studio rilasciato.:Laurea magistrale in BIOSTATISTICA E STATISTICA SPERIMENTALE  
Tipo di accesso:Accesso libero  
Home Page Corso
Guida Studente
Scadenze
Requisiti di accesso
-Titolo di Scuola Superiore
- un'opzione a scelta tra le seguenti
1. - Laurea di Primo Livello
 
2. - Laurea
 
3. - Diploma Universitario
 
4. - Titolo straniero
Ordinamenti corso di studio
[F8201B-08] - BIOSTATISTICA E STATISTICA SPERIMENTALE (Chiuso)
Presentazione del Corso
Accesso ad ulteriori studi.
Master di II livello, Corsi di perfezionamento, Dottorati di ricerca
Status professionale conferito dal titolo.
Il laureato in Biostatistica e statistica sperimentale è in grado di esercitare funzioni ed attività coerentemente con gli obiettivi formativi ed i risultati di apprendimento attesi corrispondenti ai seguenti sbocchi occupazionali e professionali nei quali siano richieste conoscenze teoriche e abilità pratiche più avanzate per la progettazione, gestione, analisi e interpretazione statistica di studi sperimentali, indagini osservazionali e sistemi di monitoraggio e sorveglianza. La laurea magistrale in Biostatistica e statistica sperimentale consente l'inserimento nei seguenti settori economici: • istituti di ricerca biologica, biotecnologica, clinica, ed epidemiologica, • aziende ospedaliere, • istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, • aziende sanitarie locali, • agenzie sanitarie ragionali, • osservatori epidemiologici • registri di patologia, • aziende farmaceutiche e CRO (Contract Research Organization), • agenzie regionali per la protezione ambientale, • uffici meteorologici, • aziende di servizi. Si riportano per maggiore chiarezza circa il potenziale sbocco dei laureati, anche i principali codici di riferimento secondo la classificazione ISTAT (Ateco 2002): La pertinente codificazione delle attività economiche rappresentanti un potenziale sbocco dei laureati (classificazione Ateco 2007, ISTAT), risulta la seguente: J SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE 63 ATTIVITÀ DEI SERVIZI D'INFORMAZIONE E ALTRI SERVIZI INFORMATICI 63.11.19 Altre elaborazioni elettroniche di dati 63.11.20 Gestione database (attività delle banche dati) M ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE 72 RICERCA SCIENTIFICA E SVILUPPO 72.11.00 Ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle biotecnologie O AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; ASSICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA 84 AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; ASSICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA 84.11.20 Attività di pianificazione generale e servizi statistici generali 84.12.10 Regolamentazione dell'attività degli organismi preposti alla sanità 84.12.30 Regolamentazione dell'attività degli organismi preposti alla gestione di progetti per l'edilizia abitativa e l'assetto del territorio e per la tutela dell'ambiente
Caratteristiche prova finale.
Per la prova finale agli studenti è richiesta la discussione orale di una tesi di laurea magistrale scritta concernente i risultati conseguiti da un’attività di ricerca che abbia le caratteristiche dell’innovatività scientifica. Lo studente potrà svolgere tale attività presso: • un istituto, ente o centro di ricerca nazionale o internazionale con il tutoraggio di un ricercatore dell’istituto e la supervisione di un docente della Facoltà di Scienze statistiche dell’Università di Milano-Bicocca, • il Dipartimento di Statistica dell’Università di Milano-Bicocca con il tutoraggio di un docente o di un ricercatore della Facoltà di Scienze statistiche. Tali attività, nel complesso rivolte alla raccolta e alla preparazione del materiale utile alla stesura della relazione scritta (materiale bibliografico, protocollo di ricerca, database, programmi informatizzati, ecc.) oltre alla sua discussione orale consentiranno allo studente di acquisire i relativi CFU attribuiti alla tipologia "art.10, comma 5, lettera c" (prova finale). L’acquisizione di questi crediti si concretizza al momento della discussione della tesi che avviene in seduta pubblica, di fronte a una commissione composta da professori o ricercatori della Facoltà di Scienze statistiche ed eventualmente di altre Facoltà o Università. La tesi di laurea magistrale può essere redatta e discussa in una delle lingue dei paesi dell’Unione Europea. La commissione esprime la valutazione finale in centodecimi, con eventuale lode, tenendo conto sia dello svolgimento della prova finale, sia dell’intera carriera universitaria dello studente, secondo quanto stabilito dal Regolamento didattico di Ateneo e dal Regolamento didattico del Corso di laurea magistrale. La trasformazione in centodecimi dei voti conseguiti nelle attività formative che danno origine a votazione in trentesimi comporterà una media ponderata rispetto ai relativi crediti formativi universitari acquisiti.
Conoscenze richieste per l'accesso.
Il Corso riconosce per intero i 180 CFU acquisiti con la laurea in Scienze Statistiche, classe 37, definita dal DM 509/99 e classe 41 definita dal DM 16 marzo 2007. Gli studenti in possesso di altro titolo di laurea possono accedere al Corso, previa verifica dei requisiti minimi di accesso, sotto esplicitati, attraverso la valutazione della carriera pregressa. Sono considerati requisiti di accesso irrinunciabili le conoscenze/competenze/abilità maturate dallo studente nella carriera universitaria precedente, documentate da un numero di esami corrispondenti ad almeno 50 Crediti Formativi Universitari in almeno due delle sei aree indicate nel seguente prospetto: Area: Informatica Contenuti: Uno o più pacchetti statistici, Basi di dati SSD di riferimento: INF/01, ING-INF/05, e affini Area: Matematica Contenuti: Analisi matematica, Algebra lineare SSD di riferimento: MAT/01 - MAT/09, SECS-S/06, e affini Area: Statistica metodologica e applicata Contenuti: Calcolo delle probabilità, Statistica descrittiva, Statistica inferenziale, Statistica multivariata, Piano degli esperimenti, Statistica medica, Epidemiologia, Psicometria, Demografia, Statistica sociale SSD di riferimento: MAT/06, SECS-S/01, SECS-S/02, e affini MED/01, MED/42, M-PSI/03, SECS-S/04, SECS-S/05, e affini Area: Biologica Contenuti: Elementi di scienze della vita (biochimica, fisiologia, genetica, farmacologia e affini) SSD di riferimento: CHIM/08, CHIM/09, BIO/09 – BIO/15, BIO/18, MED/03, MED/04, AGR/07, VET/02, VET/07, e affini Area: Medica Contenuti: Basi patologiche delle malattie, ragionamento clinico, medicina preventiva SSD di riferimento: MED/05, MED/09, MED/42, MED/44, MED/45, MED/50, VET/01, VET/03, VET/08 - VET/10, M-PSI/01, e affini Area: Ambientale Contenuti: Ecologia e scienze ambientali SSD di riferimento: CHIM/12, GEO/01, GEO/12, FIS/07, BIO/03, BIO/07, ICAR/03, e affini Gli studenti che non soddisfano tale requisito dovranno recuperare le corrispondenti conoscenze/competenze/abilità sostenendo i corrispondenti esami prima dell'ammissione al Corso. Si trovano normalmente nella condizione di soddisfare tali requisiti minimi di accesso le seguenti categorie di laureati: - nelle seguenti Classi di laurea di primo livello definite dal DM 509/99: classe 1, 12, 8, 9, 10, 17, 19, 28, 21, 24, 25, 26, 27, 32, 33, 34, o nelle corrispondenti classi delle lauree acquisite con l'ordinamento previgente; nelle seguenti Classi di laurea definite dal DM 16 marzo 2007: classe L-2, L-7, L-8, L-9, L-13, L-16, L-18, L-22, L-24, L-25, L-26, L-27, L-29, L-30, L-31, L-32, L-33, L-35 o nelle corrispondenti classi delle lauree acquisite con l'ordinamento previgente; - nelle seguenti Classi di laurea specialistica a ciclo unico definite dal DM 509/99: classe 14/S, 46/S, 47/S o nelle corrispondenti classi delle lauree acquisite con l'ordinamento previgente; - nelle seguenti Classi di laurea magistrale definite dal DM 16 marzo 2007: classe LM-6, LM-7, LM-8, LM-9, LM-13, LM-41, LM-42, LM-46 o nelle co
Obiettivi formativi specifici.
L’obiettivo formativo generale del corso è quello di fornire una preparazione qualificata allo svolgimento di funzioni di progettazione, gestione, analisi, interpretazione statistica e valutazione di studi sperimentali, indagini osservazionali e sistemi di monitoraggio e sorveglianza delle popolazioni e degli eventi nei campi della biologia, delle biotecnologie, della veterinaria, della medicina preventiva, clinica e riabilitativa e delle scienze ambientali e socio-sanitarie. Il CdL forma esperti inquadrabili in figure professionali operanti nei seguenti ambiti: - Biostatistico: i percorsi formativi relativi a questo ambito si propongono come obiettivo quello di preparare professionisti in grado di impostare, condurre e analizzare i risultati di studi biologici, clinici ed epidemiologici. - Statistico-sperimentale: nei percorsi formativi relativi a questo ambito viene posta particolare attenzione all’approfondimento metodologico delle problematiche statistico-probabilistiche e alla loro applicazione nel campo della statistica spaziale ed ambientale. - Demo-sanitario: i percorsi formativi relativi a questo ambito si propongono di fornire una preparazione rivolta all’approfondimento dello studio delle popolazioni umane e dei loro bisogni sanitari. Ogni percorso formativo prevede l’acquisizione delle basi del linguaggio e delle leggi fondamentali dello specifico contesto applicativo oltre ad una preparazione metodologica, di livello avanzato, per lo svolgimento qualificato di funzioni di progettazione, conduzione e interpretazione statistica di indagini scientifiche, acquisita attraverso un articolato numero di insegnamenti di specializzazione. Il Corso di Laurea Magistrale in Biostatistica e statistica sperimentale è strutturato in modo tale da assicurare ai propri laureati: - una solida conoscenza della metodologia statistica e dei suoi aspetti applicativi nei campi della biologia, delle biotecnologie, della veterinaria, della medicina preventiva, clinica e riabilitativa e delle scienze ambientali e socio-sanitarie; - competenze approfondite, di carattere avanzato, nell’area della statistica applicata al contesto biomedico e all'ambiente fisico e sociale; - una sicura padronanza delle teorie e delle tecniche di analisi di dati qualitativi e quantitativi e dei sistemi informatici adeguati per la loro trattazione; - una conoscenza accurata degli strumenti logico-concettuali e metodologici indispensabili per la progettazione e l’esecuzione di indagini riguardanti gli ambiti della biologia, della medicina, delle scienze ambientali e di quelle sociali. Più specificamente, gli obiettivi formativi ed i risultati di apprendimento attesi possono essere sintetizzati come di seguito in accordo con i "descrittori di Dublino"
Offerta didattica
[GGG] - Offerta didattica

Questo sito utilizza un cookie tecnico per consentire la corretta navigazione. Confermando accetti il suo utilizzo. Se vuoi saperne di più e leggere come disabilitarne l'uso, consulta l'informativa estesa.

OK